Ecommerce a km 0

e-commerce km 0

Chi l’avrebbe mai detto che l’eCommerce sarebbe finalmente diventato di prossimità, per le piccole imprese locali. Con l’avvento del coronavirus si è concretizzata questa modalità che i clienti, in realtà, hanno sempre voluto, ma che nessun imprenditore del posto aveva mai osato implementare, inconsapevole, di fronte ai Golia internazionali, di avere una fionda.

Ora i tempi sono maturi ed emergono sempre di più i vantaggi di cui i commercianti del luogo possono beneficiare, a seconda dei prodotti offerti. Come i costi della spedizione, che quasi sempre possono risultare minori rispetto a quelle effettuate da distanze maggiori, uniti alla crescente disponibilità degli acquirenti a supportare le aziende locali. Ed esplode con tutta la sua potenza il commercio elettronico del settore gastronomico a km 0: negozi alimentari e ristorazione possono migliorare grazie al web e incrementare le vendite.

Oltre ai social network è importante avere un proprio sito e-commerce e diffondere prodotti tipici nostrani per riuscire a fare la differenza. I giganti globali (se ci equipaggiamo dei giusti strumenti digitali e ci approvvigioniamo in un raggio non troppo lungo di chilometri) possono fare meno paura, la creatività non manca.

Un commento su “Ecommerce a km 0

I commenti sono chiusi.